MA NOI NO! (1992)

Titolo: Ma noi no!

Anno: 1992

Casa discografica: CGD

Tipo: Raccolta di brani rifatti

Valutazione personale (da 1 a 5):  1/2

I Nomadi:

Augusto Daolio - Voce
Beppe Carletti
- Tastiere
Dante Pergreffi
- Basso
Cico Falzone
- Chitarre
Daniele Campani
- Batteria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le canzoni:

- Come potete giudicar (Bono - Verona)
- Noi non ci saremo (Pontiak - Verona)
- Dio è morto (Guccini)
- Per fare un uomo (Guccini - De Ponti)
- Ho difeso il mio amore (Pace - Hayward)
- Canzone per un'amica (Guccini - De Ponti - Verona)
- Io vagabondo (Salerno - Dattoli)
- Crescerai (Carletti - Contini)
- Un giorno insieme (Albertelli - Daino - Soffici)
- Tutto a posto (Salerno - Tavernese)
- Il vecchio e il bambino (Guccini)
- Gordon (Carletti - Rossi)
- Il pilota di Hiroshima (Carletti - Dennis)
- Ma noi no! (Carletti - Veroli - Daolio)
- I ragazzi dell'olivo (Carletti - Veroli - Daolio)
- Gli aironi neri (Carletti - Veroli - Daolio)

 

Recensione (in attesa della completa): Una raccolta che rimarrà nella storia dei Nomadi. "Ma noi no!" racchiude molte delle tante belle canzoni che i Nomadi ci hanno regalato dal loro esordio fino al '91. Purtroppo l'evento non è stato potuto festeggiare come sperato, visto che, durante le registrazione del disco (infatti contiene canzoni storiche rifatte dal gruppo) è venuto a mancare il bassista Dante Pergreffi per colpa di un incidente automobilistico. Notizia tragica e purtroppo non ultima nell'anno maledetto, quello dell'uscita di questo disco, il 1992.

"Ma noi no!" vendette moltissimo, collezionando molti dischi di platino (forse è l'album più venduto dei Nomadi). Tutte le canzoni sono storiche, e non hanno bisogno di commento. Di sicuro però, se volessi segnalare una canzone, segnalerei "Gordon", in una bellissima versione con un grande Cico. A mio parere bellissime qui anche "Tutto a posto", "Ho difero il mio amore" e "Il vecchio e il bambino"... grandissima l'esecuzione di questi brani da parte del mitico Augusto.

Una grande raccolta, quindi, che non deve assolutamente mancare della discoteca del fan nomade o di chi solo stima questo grandissimo gruppo. Peccato forse soltanto per la scelta degli arrangiamenti, troppo simili a quelli originali.

Il disco è dedicato ovviamente al grande Dante Pergreffi...

CIAO DANTE...

 

Vuoi dire la tua su questo album? Scrivimi

Tutti i commenti, anche brevi o recensione complete, verranno inseriti nell'apposita sezione RecensiNomadi